Image Not Found
vanya

17 Novembre 2019 

Ore 17:00

Presentazione Rassegna e introduzione del Film a cura
del Prof. Alessandro Tinterri


Ore 17:30

Vanya sulla 42esima strada

di Louis Malle


1994


USA, GB


119 Min

 

Un gruppo di attori si riunisce per provare e mettere in scena, in un teatro destinato alla demolizione sulla 42esima strada, Zio Vanja di Cechov. Tratta da un adattamento teatrale di David Mamet, la magia della commedia conquista talmente gli smaliziati attori professionisti da rendere estremamente attuale il conflitto dei sentimenti dei diversi caratteri di una famiglia della Russia dell’Ottocento. Nel 1994 André Gregory e Louis Malle hanno realizzato questo film, che mantiene inalterate l’intensità e la bellezza del testo teatrale, passando con discrezione dalla realtà alla scena.


kinski

17 Novembre 2019 

Ore 21:00

Introduzione del Film a cura
del Prof. Alessandro Tinterri


Ore 21:30

Kinski, il mio nemico più caro

di Werner Herzog


1999


FIN, GER, GB


95 Min

 

Nella storia del cinema ci sono incontri destinati a diventare mitici (John Ford e John Wayne, Kurosawa e Mifune, Scorsese e De Niro, ecc.). Herzog e Kinski sono uno di questi. In questo film, attraverso inediti “dietro le quinte”, materiali di repertorio ed interviste, il regista tedesco Werner Herzog analizza lo straordinario e tormentato rapporto lavorativo che lo ha legato con il grande attore Klaus Kinski, interprete di cinque suoi film. Lo studio della personalità egocentrica di Kinski conduce infatti inevitabilmente a svelare il cinema ossessivo di Herzog, incentrato, come è noto, sulla continua sfida a superare se stesso.


sera

18 Novembre 2019 

Ore 21:00

“Più vero del vero” Scene e pensieri su e di
John Cassavetes a cura di Samuele Chiovoloni con gli
allievi del Laboratorio di Recitazione 2019-2020


Ore 21:30

La sera della prima

di John Cassavetes


1977


USA


144 Min

 

Celebre attrice ormai prossima all’età critica, Myrthle Gordon sta provando in provincia, in attesa di portarla a New York, una commedia la cui protagonista è per l’appunto una cinquantenne, su cui pesano gli anni e il rimpianto della giovinezza perduta. Myrthle, però, si sente più giovane del suo personaggio, teme di non poterne condividere le angosce e, quindi, di non poter avere, interpretandolo senza “sentirlo”, quel successo cui tiene moltissimo. Ad accrescere il suo tormento sopravviene la morte, in uno stupido incidente stradale, di una sua giovanissima fan, Nancy.